Per RTR la Salute e la Sicurezza sul lavoro sono sempre state le priorità al fine di minimizzare gli impatti sul personale ed evitare interruzioni di servizio e danni legati agli eventi incidentali.

Gli incendi si configurano tra gli eventi più pericolosi per un impianto fotovoltaico. Le statistiche degli ultimi anni rilevano un estendersi di fenomeni d’incendio di sistemi fotovoltaici, spesso dovuti alla non corretta manutenzione elettrica. Il rischio dipende tanto dai panelli quanto dagli altri componenti di un impianto fotovoltaico, come cavi, quadri elettrici di campo, connettori, inverter.

Per questo motivo i Dipartimenti Tecnico e HSE (Salute, Sicurezza e Ambiente) di RTR hanno ingegnerizzato e implementato sistemi automatici di rilevazione e segnalazione degli incendi all’interno delle cabine elettriche inverter di un numero importante d’impianti fotovoltaici. Questi sistemi, oltre a dare immediata comunicazione ai soggetti interessati dell’eventuale presenza di fumo o alta temperatura all’interno delle cabine inverter, provvedono all’interruzione dell’afflusso di corrente continua proveniente dai pannelli fotovoltaici, limitando in maniera significativa il carico di incendio.

«Il nostro scopo è quello di essere preparati e soprattutto anticipare qualsiasi evenienza, per quanto improbabile. Zero è il numero cui puntiamo», spiega Enzo Matticoli, HSE Manager di RTR.

Avendo implementato questi sistemi anche presso gli impianti fotovoltaici installati sulle pensiline del parcheggio lunga sosta dell’aeroporto di Roma Fiumicino, sono stati organizzati una serie di incontri con il personale ADR (Aeroporti di Roma), i Vigili del Fuoco del comando dell’aeroporto di Roma Fiumicino, il Nucleo Artificieri di Fiumicino della Polizia di Stato al fine di sviluppare una corretta strategia antincendio.

L’obiettivo degli incontri è quello di informare tutto il personale coinvolto dei principi generali relativi al funzionamento degli impianti fotovoltaici e dei rischi connessi all’operatività di un impianto fotovoltaico. Durante gli incontri vengono inoltre testati i sistemi automatici di rilevazione e segnalazione degli incendi all’interno delle cabine elettriche inverter.

Infine, dal punto di vista strategico, si lavora in maniera congiunta per il miglioramento continuo delle procedure di emergenza implementate congiuntamente da ADR e RTR presso il parcheggio lunga sosta dell’aeroporto di Roma Fiumicino.

Agli incontri partecipano anche il personale di Terna Rete Italia (RTR O&M Contractor) e il personale della Esapro (installatore e manutentore dei sistemi automatici di rilevazione e segnalazione degli incendi). Gli incontri proseguiranno anche nei prossimi mesi, e verranno organizzate specifiche esercitazioni di emergenza nel corso dell’estate.